UOMO E EROTISMO: FOTOGRAFIE DEL XX SECOLO

Recensione del libro fotografico “UOMO capolavori della fotografia erotica”
di Michelle Olley
a cura di Silvia Berretta

La moda, l’arte, il cinema ci mostrano quanto sia cambiato il mondo in cui viviamo. Tutto è sensualità. Sexy non è più solo la donna, è anche l’uomo, sempre più rappresentato nella sua fisicità. Michelle Olley, ex capo-servizio di Attitude, rivista dedicata al mondo gay, raccoglie in questo libro fotografie a colori e in bianco e nero che ripercorrono la storia del nudo maschile nel ventesimo secolo, accompagnate da un testo introduttivo e da cenni sugli autori. Nei primi del ‘900 gli artisti che rappresentavano l’uomo nudo eludevano i tabù dettati dalla Chiesa proponendo immagini di ispirazione classica. Il barone Wilhelm von Gloeden scattava fotografie di ragazzi siciliani abbigliati con toghe, che vendeva come souvenir d’Italie. Horst P. Horst ricercando le forme crea figure statuarie che evidenziano forza e virilità. Con la rivoluzione sessuale degli anni sessanta e settanta, il corpo viene mostrato con più libertà. Nan Goldin, attraverso ritratti diaristici e personali, esprime la naturalezza dell’essere nudo. Dianora Niccolini invece celebra il corpo umano. Dal glamour di Janette Jones, alla schiettezza di Doris Kloster che ci mostra il mondo dei travestiti, all’ironica esasperazione della virilità di Robert Taylor, si stimolano fantasie e desiderio. 49 fotografi che con le loro immagini ispirano erotismo, forza, grazia e virilità.

Editore: Octavio, 1999  Prezzo: 33,50 euro

Silvia Berretta
Amo fotografare da sempre, lo faccio da quando, a 8 anni, mi è stata regalata la prima macchina fotografica. Nel corso degli anni ho indirizzato la mia passione verso l’espressività di quest’arte e la possibilità attraverso la fotografia di esprimere concetti, pensieri e punti di vista. Di fede buddista ne studio la filosofia e indago sulle dinamiche e le caratteristiche che la vita assume in ogni sua forma e aspetto. Faccio parte del Deaphoto staff e in particolare seguo gli studenti che frequentano i corsi base incoraggiandoli a trovare il proprio linguaggio comunicativo.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile