Tokyo Tsukiji

91Tnfwy8vgL

A Cura di Tina Miglietta

La puntata del 24 ottobre della trasmissione radiofonica Parole di Luce, condotta da Sandro Bini e Martin Rance, a cura di Novaradio e Deaphoto è dedicata ad un libro fotografico che ci permette di viaggiare fino in Giappone e di conoscere l’anima di uno dei mercati ittici più famosi al mondo. ‘’Tokyo Tsukiji’’ è infatti il titolo dell’opera del fotografo pisano Nicola Tanzini, edito dalla casa editrice Contrasto ed a cura di Benedetta Donato.

Molto interessanti sono proprio le parole della curatrice che ci racconta così l’autore e l’opera: “profondo conoscitore della realtà giapponese e di Tokyo in particolare, Nicola individua in Tsukiji il pretesto e l’adeguato contesto in cui inquadrare la narrazione della vita sintonizzandosi con un momento preciso, in quella dimensione specifica che la vede sospesa tra caos imperante, sforzo fisico e stress mentale.

108_Street Tokyo 05-2017-4153-2

Quelle di Tanzini sono immagini rigorosamente in bianco e nero, che risentono dell’influenza di maestri come Daido Moriyama, inquadrabili nell’ambito della tradizione umanista e della street photography, e che riprendono in maniera spontanea i soggetti, cogliendone la vena di genuinità e riportandoli come un esempio di catalogazione umana, che l’autore riesce a cogliere e a rivelare, in un serrato diario visivo di atteggiamenti, situazioni e comportamenti, andando oltre gli stereotipi”

Il progetto nasce circa tre anni fa in seguito ad una serie di casualità quando Nicola si reca in Giappone per seguire un altro progetto fotografico ancora in corso e visita uno dei luoghi più caratteristici di Tokyo: il mercato del pesce di Tsukiji.

Entra in questo mondo magico per la prima volta verso le 9 della mattina come un semplice turista quando ormai tutta la fase più importante della contrattazione del pesce è terminata; cammina tra gli enormi capannoni e rimane affascinato da una delle tante persone che si stava rilassando con una sigaretta accesa dopo l’estenuante mattinata di lavoro.
Qui scatta l’idea di fermare questo tempo di decompressione, di pausa, di bisogno di riposare dei numerosi lavoratori e di rappresentare tutto ciò attraverso una serie di scatti assolutamente spontanei e realizzati sempre alla stessa ora del giorno, tra le 9 e le 11 del mattino.

29_Street Tokyo 05-2016-1847
Nicola non ha mai volutamente visto la fase caotica del mercato di Tokyo proprio per non essere contaminato da quel caos che doveva restare fuori dal suo progetto.
Vengono così ritratti il disallestimento dei banchi, la pulizia degli attrezzi, gli occhi che si socchiudono per un attimo per cercare riposo, le boccate di sigaretta come se fosse ossigeno, i carrelli che si trasformano in materassi su cui sdraiarsi qualche attimo, uno scambio di battute prima di riconnettersi col mondo esterno e tornare alla vita che c’è fuori.

Molto importante è sottolineare il fatto che è l’unico lavoro fotografico ambientato in questo mercato nel momento di fine giornata lavorativa. Mercato che purtroppo, proprio in questi giorni, ha assistito impotente alla sua chiusura perché l’area da esso occupata è stata destinata a futuro parcheggio per le Olimpiadi del 2020. Quello nuovo sorgerà in un’altra zona della città e sarà molto più moderno ed efficiente, ma sarà senza anima e non potrà essere visitato liberamente come quello di Tsukiji.

original_Nicola-Tanzini-Tokyo-Tsukiji--13

Il libro ha una struttura a capitoli e ci sono 8 sezioni comprendenti in tutto 130 foto. E’ un percorso in bianco e nero che inizia con la presentazione dell’ambiente esterno che lascia intravedere la fine del caos delle attività del mercato e procede poi all’interno, verso la calma e la lentezza delle attività finali.

Dal confronto tra Nicola e la curatrice Benedetta Donato si è arrivati alla stesura finale dell’opera pubblicata in ben quattro lingue (italiano, giapponese, inglese e francese) per permetterne una diffusione internazionale. Importante anche il contributo del direttore dell’Istituto di Cultura di Roma che è stato coinvolto in questo progetto.

Nicola-Tanzini-TokyoTsukiji-2016-09

Tokyo Tsukiji è attualmente in mostra con 30 fotografie alla Leica Galerie di Milano fino al 10 novembre; ne è stata posticipata la chiusura prevista per il 4 per poter effettuare un’altra presentazione dell’opera che avrà luogo l’8 novembre prossimo.

Successivamente, dal 17 novembre al 9 dicembre, la mostra si sposterà al Palazzo Ducale di Lucca per tutta la durata del Photolux Festival.

E’ possibile acquistare ‘’Tokyo Tsukiji’’ nelle migliori librerie ed anche on line sul sito della casa editrice www.contrastobooks.com, mentre notizie più dettagliate dell’autore sono sul suo sito personale www.nicolatanzini.com.

 

Nicola Tanzini (Pisa, 1964) è un imprenditore e fotografo da oltre trentanni.
La sua ricerca si ispira prevalentemente al movimento della fotografia umanista, ponendo al centro i comportamenti, le situazioni quotidiane appartenenti alla natura umana, in quello che l’autore definisce il proprio ambiente naturale: la strada.
Ha fondato Street Diaries, un progetto itinerante e in costante evoluzione sulla fotografia di strada, che si alimenta grazie ai numerosi viaggi compiuti dall’autore intorno al mondo e che finora ha visto protagonisti luoghi, quali: Londra, Dublino, San Francisco e molti altri ancora. Tokyo.Tsukiji è la sua prima pubblicazione editoriale.

Tina Miglietta nasce nel 1966 a Livorno . Ha vissuto in diverse parti d’Italia ed è tornata da poco nella sua città natale . E’ appassionata di fotografia come specchio per le emozioni intime e nascoste e come arte per dare ad esse nuovi colori e forme. Ricerca la naturalezza delle tinte che possano rasserenare e mettere a tacere i rumori della mente

110_Street Tokyo 05-2016-1392

Nicola-Tanzini-TokyoTsukiji-2016-06

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile