SUD. ITALIAN PEOPLE

Sono italiana ma vivo all’estero. Sono emigrata da parecchi anni, ormai, e tutto quello che vedo e percepisco quando torno nel mio Paese mi intristisce. Avevo deciso di ignorarlo, di dimenticarmelo. Poi forse per questioni di radici, recentemente ho deciso di occuparmi un po’ di lui, caro vecchio stivale. Pensavo di poter trovare delle storie da raccontare che fossero completamente diverse da quegli stereotipi che hanno all’estero sull’Italia.
Non siamo solo pizza, mafia, mandolino. Ma sì, anche quello. Sono stata in Sicilia. Mi ha aiutata a ricordare il perché sono andata via, ma anche il perché continuo a pesare a fasi alterne che vi tornerei.
Siamo vittime ed artefici del nostro stereotipo ma non riusciamo ad esserne immuni. Forse non vogliamo. Infondo ci piace che ci associno alla pasta, alla pizza e alla pummarola. Io non riesco a mangiare senza pane e nonostante il profondo disprezzo che spesso provo, non riesco ad immaginare di essere altro che italiana.

 

Autore ELOISA D’ORSI

Laureata in Antropologia visiva dopo aver passato molto tempo in America latina lavoro come fotogiornalista. I miei lavori sono stati pubblicati su varie riviste tra le quali Il Venerdí, Specchio, Carta, Narcomafie, L’Europeo, Internazionale, Geo. Attualmente risiedo a Barcellona dove lavoro come free-lance e all’interno di un Collettivo di giovani fotografi italiani: il Donquixote.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile