SOGNO. ABRUXAUS

PH Francesca Pili
Abruxaus è un progetto nato nel 2017 su instagram, come ironica denuncia e come risposta alla cronaca estiva degli incendi in Sardegna. Il termine in sardo “signi ca” vuol dire “possiate bruciare vivi” riferito ai piromani. Quella degli incendi dolosi è solo una delle problematiche dell’isola, luo-go di cui ci si ricorda solo nei mesi estivi e dove ognuno si augura di trascorrere vacanze da sogno in pieno relax.
Purtroppo negli ultimi anni appiccare incendi sembra sia diventato una triste moda; questa estate come non mai il dramma ambientale ha raggiunto il culmine con l’incendio tuttora in corso dell’Amazzonia. Non dimentichiamo quello della Siberia di qualche settimana fa.
Il capitalismo mostra esponenzialmente il proprio fallimento e non riusciamo a trovare una soluzione adeguata a questa catastrofe. La società dei consumi ha creato un ambiente con-sunto. Noi reagiamo come turisti inebetiti davanti al mare in agosto.
Niente più di un paesaggio bruciato ed estinto ricorda il prodotto della guerra. Niente più della guerra ci porta a fare i conti con l’orrore dell’umano.


AUTORE Francesca Pili
Francesca Pili nasce nel 1986 a Benevento.
Studia pittura presso l’Accademia di belle arti a Bologna e si specializza in fotogiornalismo a Napoli. Ha sempre vissuto l’arte come atto politico, infatti, ogni sua opera ha chiari riferimenti sociali. Con ABRUXAUS ha vinto vari premi ed ha esposto sia in Italia sia all’estero. Vive e lavora tra Telese (BN) e Roma.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile