PATTI PRAVO > FIRENZE, 14.7.2010 > GIARDINO DI BOBOLI

E’ un’eterna giovinezza quella che accompagna la sempreverde cantante veneziana che non finisce mai di stupire ad ogni angolo del mondo. Giovane nel suo debutto con “Ragazzo triste”, giovane quando trionfa con “Pazza Idea”, giovane quando rinasce con spettacoli alternativi o sperimentando nuove tecnologie. Anche il repertorio più recente, seppur meno nutrito di melodie commoventi, gli si addice perfettamente, reso comunque unico nell’uniformarsi al fascino trasversale della sua interprete. Nonostante la lunga presenza sui palchi di tutto il mondo e la sua vita tempestosa, continua a stupire nella sua unicità di confondere, trasportare nella sua esclusiva dimensione, di fare innamorare di se. Solida ed inossidabile tale da rendere profetica la sua “E dimmi che non vuoi morire”. … “la cambio io la vita che non ce la fa a cambiare me”…  Lei l’ha cambiata.

by Sabrina Ingrassia

Lavoro e vivo a Firenze. Fotografo per passione fin dall’infanzia. Coltivando l’interesse per i viaggi, la curiosità per la gente e la ricerca della perfezione nelle linee architettoniche ho ottenuto, attraverso lo scatto, la fusione fra me stessa e le migliaia di immagini che fanno da ponte con la realtà quotidiana. La mia ricerca personale è incentrata sulla street photography e la fotografia architettonica, senza tralasciare il tema socio-ambientale ed antropologico. Faccio parte del Deaphoto staff seguendo i corsi base, la street e i corsi di fotografia notturna.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile