Pamplona> LA FESTA DI SAN FIRMINO

Marco Gabbuggiani.

Pamplona, la festa di San Firmino e la stupenda follia dell’Encierro.

Chiamare “festa” un’esperienza unica come questa è certamente sminuire una manifestazione dai mille volti, che dura 8 giorni durante i quali ti trovi ad assistere e a vivere di tutto: gioia, divertimento, violenza, tenerezza, sballo, tristezza, follia, disperazione, crudeltà e sangue.
Per qualche giorno la crisi va nel dimenticatoio mentre pamplonesi e turisti provenienti da tutto il mondo si riversano in strada mollando ogni freno mentale e lasciandosi andare completamente in una sorta di  gigantesca fantasmagorica “movida” che va avanti giorno e notte.
La giornata inizia alle 8 con la folle corsa dei tori, continua con la giostra dei torelli che “stroncano” ossa nell’arena e si conclude con l’assurda uccisione dei tori che hanno corso la mattina.
Poi, quasi come voler espiare l’assurda sofferenza di questi animali, tutti in strada affogati da birra, gin e sangria fino alla mattina dopo, appuntamento di nuovo alle 8 in punto!

By MARCO GABBUGGIANI
Appassionato di fotografia fin da quando, giovanissimo, sviluppava e stampava il b/n nella propria camera prima di coricarsi. Da qualche anno ha intensificato l’interesse verso la passione primitiva partecipando a vari corsi con Deaphoto ed appassionandosi un po’ a tutti i generi fotografici con particolare attenzione alla street-photography.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile