NERO. NEROLITTORIA

PH Diego Cicionesi.

Nero è il colore che identifica l’ideologia fascista.
Esistono segni di quell’epoca, fisicamente presenti, ma che ormai non turbano la vita e la memoria delle persone. Accade a Latina, città fondata con il nome Littoria, al termine di un progetto di bonifica dell’Agro Pontino. Un’opera enorme, quella della bonfica dei territori, che ha consentito la creazione dal nulla di città e paesi, restituendo alla coltivazione enormi appezzamenti di terra e ha permesso a migliaia di persone di (sopra)vivere al dramma della fame per lunghissimi anni.
Latina è la città italiana che, forse più di tutte, porta ancora ben visibili i simboli del regime fascista, elementi urbani che ormai sembrano aver perso, per i più, la valenza ideologica con cui erano stati costruiti.
La mia è una lettura documentaristica per immagini, che testimonia la presenza forte di un’opera che si è espressa con interventi urbanistici in  un preciso linguaggio stilistico che va oltre la ricorrente architettura littoria presente in moltissime città italiane.

Autore DIEGO CICIONESI

Appassionato di fotografia, ho iniziato molti anni fa con una camera analogica. Dopo oltre un decennio di black-out, ho ripreso a lavorare in digitale da circa 3 anni. Studio i paesaggi urbani, con una predilezione per l’ambientazione portuale e la foto di strada. Mi piacciono le composizioni geometriche, il dinamismo e le rappresentazioni di spazi ampi. Ho recentemente iniziato, dopo alcune esperienze di corso, la mia collaborazione con Deaphoto ai corsi di fotografia base e di Street Photography.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile