Monterchi> TRE SGUARDI OLTRE LE MURA

Foto di Luigi Torreggiani.
Testo di Tiziana Tommei.


Monterchi: tre sguardi oltre le mura
22-23 Marzo 2014 – Monterchi (AR)

Nei giorni 22-23 Marzo 2014 si è svolta XXII edizione dell’evento “Giornata FAI di Primavera” in provincia di Arezzo, appuntamento importante per chi crede nell’arte e nella cultura. Tre fotografi, tre progetti. Un’idea, quasi una committenza di altri tempi: raccontare il territorio di un piccolo comune come quello di Monterchi (AR) attraverso la propria visione fotografica. In uno spazio difficile, fuori dal flusso dei curiosi e inadatto ad accogliere una mostra, gli scatti di Erica Andreini, Danilo Giungato e Luigi Torreggiani catturavano e trascinavano fuori dalla stessa contingenza per cui erano stati concepiti, riuscendo a trascendere i limiti oggettivi del luogo fisico e allo stesso tempo parlando di realtà. La realtà dei luoghi catturati, degli oggetti delle persone; la verità dei dettagli, colti con sensibilità e partecipazione rispetto al soggetto indagato; la sincerità di tre visioni, completamente diverse, e per questo estremamente significative, unite a parlare di ciò che per loro è degno di nota e di salvaguardia. Deve fare riflettere la scelta dei soggetti: l’uomo, il paesaggio e l’abbandono. Luigi Torreggiani mostra beni storici e architettonici accanto ai suoi “custodi”, ma poi mette al centro quest’ultimi. Mette al centro l’uomo. Sono trittici? No, sono ritratti, dove i laterali esistono per ricondurre all’asse centrale della visione. L’uomo è il fulcro. Erica Andreini parte idealmente da un mulino, ma segue il fiume. Il paesaggio assume la forma di una lastra di metallo prezioso lavorata a niello. Gli alberi, il fiume, il paesaggio in lontananza, che è sospeso, cristallizzato, come immerso in un’aura magica, pierfrancescana. Il paesaggio è prezioso. Le realtà abbandonate parlano, sempre, a tutti. Danilo Giungato non gli permette di farlo. Introietta ciò che osserva e lo restituisce in forma sincopata, creando una serie lontanissima da un linguaggio di prosa e tutta votata al coinvolgimento emotivo. Sussurra un messaggio di allarme, ma allo stesso tempo di rassegnazione. Come dire: questa è la realtà e l’inevitabilità delle circostanze dell’uomo, del tempo, della vita. La mostra continuerà ad essere visitabile per un mese all’interno del “Museo delle Bilance”, sempre a Monterchi.


Tiziana Tommei
Curatrice d’arte. Ho studiato storia dell’arte e, in seguito, comunicazione del patrimonio culturale. Dal 5 aprile 2013 gestisco Galleria 33, spazio mostre nel centro di Arezzo.

Luigi Torreggiani
Dottore forestale e giornalista pubblicista, collabora principalmente con le riviste “Sherwood – Foreste ed Alberi Oggi”, “Top Life Magazine” ed è Direttore responsabile di “Clic-hé”. E’ appassionato di scrittura, fotografia, montagna, libri e buon vino. Cura il Blog “Scrivere & Fotografare”

www.scriverefotografare.com

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile