LUCE. LA MIA CASA MANGIA LUCE

PH Federica Di Benedetto
Avevo sette anni quando ho capito che anche bendata, avrei riconosciuto la mia casa.
La mia casa odora di legno picchiettato dal sole.
Tornati dalle vacanze estive, papà apriva la porta d’ingresso e quell’odore, nel buio delle serrande abbassate, mi assaliva. Poi le serrande erano alzate, le finestre spalancate e la luce, come un fiume, m’inondavano. Inondava Lei, i suoi cuscini, i suoi legni e per un po’ rimaneva lì, ospite gradito e fedele della giornata di sole. Ora lo so, la mia casa ha un segreto: mangia luce e me la offre tutti i giorni, anche quando c’è il temporale, le finestre sono chiuse e le serrande abbassate.
Anche con una benda sugli occhi io lo so. Per questo, grazie.

001

AUTORE Federica Di Benedetto
Federica Di Benedetto nasce a Roma nel 1987 e si avvicina al mondo della fotografia da autodidatta nel 2007, durante un viaggio che compie da sola a Venezia.
Nel 2012 frequenta il suo primo corso di fotografia presso la scuola Photoacademy di Roma, nel 2014 frequenta il corso di specializzazione in fotografia di scena e il corso avanzato di fotografia presso il CSF Adams.
Ha al suo attivo le seguenti esposizioni personali: “People” (2013), “Un anno con Voi” (2014), “Women” (2014), “Noce” (2015), “Riflessioni” (2015), “Ritratti senza volto” (2016).
Studia teatro dall’età di tre anni e nel 2016 ha conseguito il diploma in Arte Drammatica presso Teatro Azione.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile