ISOLA. LOST IN ME

PH Camilla Rossi
Le crisi personali sono portate dall’evolversi dei sentimenti nel mezzo di un cambiamento e questo a volte porta al disastro interiore, quello che ti annienta e il mio rifugio dal caos mentale è stato il silenzio e questa isola me ne ha dato anche troppo. Questi spazi incontaminati, vuoti ma pieni mi hanno fatto sentire sulla pelle che si deve amare, sognare, perdersi, bruciare e vivere tutto in una volta sola. Sono scappata perché mi ero persa, ma li ho respirato e toccato la solitudine e sono tornata piena. Per me la libertà è l’acqua, il vuoto, l’espressione, il sentimento e questa isola mi hanno dato tutto questo, mi sono fermata e ho capito che non dovremmo mai farlo. Forse ho capito me stessa e quello che mi circonda, ogni luogo mi dava un’emozione diversa e questo mi portava risposte; perdendo la strada ho dato spazio alla mia espressione.

001


AUTORE Camilla Rossi
La mia passione per la fotografia nasce da bambina quando era intesa solo come una distrazione, ma con il passare del tempo ho capito che era qualcosa di più e dopo il diploma in economia scelgo di trasferirmi a Firenze dove in questo periodo frequento il terzo anno presso la LABA, libera accademia di belle arti, seguendo l’indirizzo di Fotografia. Cerco di raccontare il cambiamento così come il sentimento. Ho compreso che fotografare mi permette una ricerca espressiva soggettiva, anche se per adesso non è etichettabile la fotografia che pratico.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile