ISOLA. JUST BREATH

PH Anna D’Elia
Nella continua ricerca sulle mie origini e il mio destino ritorno costantemente al mare.  Il suo essere sempre uguale e insieme mutevole mi spingono a interrogarmi sul confine tra l’essenziale e il transitorio.  Naufrago e infine riemergo alla superficie ora illuminata delle cose. Resta la vera me stessa, il mio intimo rifugio, che è approdo, isola, casa.

001


AUTORE Anna D’Elia
Lavoro tra Roma e Milano. Sono una giurista con la passione della psicologia, un amore senza fine per la letteratura e le arti visive, studi ininterrotti di Fotografia. Ho incentrato la mia ricerca sui temi introspettivi dell’identità e del confine. M’interessano i concetti d’inquietudine, fragilità, bellezza, felicità.
Sono affascinata dal limite invisibile tra il dentro e il fuori di ogni individuo e da come le percezioni si sviluppino da un groviglio di ricordi sommersi.
La fotografia è per me una forma di conoscenza legata al dis-velare l’essenziale che è profondamente in me, imprimendo sul sensore o sulla pellicola la sua permanenza.
Ho esposto progetti personali in importanti manifestazioni in Italia e ottenuto vari riconoscimenti in contesti internazionali.
In questo periodo sono impegnata in un nuovo progetto personale e ho avviato una nuova ricerca tra cinema e fotografia nel Gruppo di Ricerca Fotografica Satantango, organizzato da Punto di Svista e curato da Maurizio De Bonis.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile