HOMO. DUE O TRE COSE CHE SO DI LUI

Ph Sara Severini.

M’incuriosiva in particolare mettere in discussione una mia convinzione, che è anche uno stereotipo diffuso, ossia che l’uomo ha una scarsa propensione all’introspezione. L’idea di partenza è una riflessione su punti di forza e debolezze dell’uomo di oggi e sulla capacità dello stesso di riconoscerle e raccontarle a sé e agli altri. Forza intesa come una propria qualità, il prodotto di un’attività, una relazione rispetto alla quale ci si sente soddisfatti, orgogliosi, realizzati. Debolezza come un aspetto di sé, un agito, un comportamento che non ci piace, che vorremmo cambiare.
Le caratteristiche di ciascun “personaggio” sono state rappresentate con oggetti, parole o immagini. Grazie alla collaborazione di alcuni amici ho potuto realizzare questa serie di fotointerviste. La discussione rimane aperta!

Autore SARA SEVERINI
Amo la fotografia come mezzo di espressione, di ricerca, di analisi dell’uomo e della realtà, come intrattenitrice e portatrice di piacere e di idee. Mi interessa perciò il ritratto ma anche la fotografia istantanea, il reportage del quotidiano così come la fiction. Collaboro alle attività di Deaphoto presso cui ho frequentato corsi e workshop.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile