FAMIGLIA. UNO SGUARDO FAMILIARE

PH Assunta D’Urzo
Il lavoro nasce da un periodo di verifica esistenziale e artistica in cui ho rivolto l’apparecchio fotografico verso di me. Dopo una serie di autoritratti ho cominciato a fotografare, quasi come un bambino che imita le azioni degli adulti, i gesti quotidiani della mia famiglia. Progressivamente sono arrivata a misurarne i confini e i limiti, definendo le pareti della mia esistenza, anche artistica. Misurare la visione. Misurarmi nella visione. Il traguardo è costruire un album di famiglia. Come fosse intagliato direttamente da un albero, dalla genealogicità dello sguardo.

AUTORE Assunta D’Urzo
Assunta D’Urzo classe 1982 è nata a Torre del Greco. E’ laureata in Lettere Moderne e in Fotografia. Dopo aver vinto il concorso Fotogrammi, Napoli Film Festival 2011, ha collaborato per un anno come fotoreporter per la redazione online del Corriere del Mezzogiorno. Nel 2012 partecipa al Laboratorio Irregolare di Antonio Biasiucci, terminatosi con la mostra “Epifanie”, Castel dell’Ovo, Napoli, Aprile 2014; Festival internazionale di Roma, XIII edizione, Museo Macro. La sua indagine sul mondo è costruita attraverso materie e fisionomie dell’ordinario autobiografico. I laboratori didattici che da due anni Assunta pratica con i bambini della “ Casa dei Cristallini”, al Rione Sanità di Napoli, hanno influenzato la sua ricerca di un’astrazione radicale del segno fotografico.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile