Cristiano Volk – Sinking Stone

19-1

A cura di Tina Miglietta

Un teatro vivente ambientato a Venezia in un’atmosfera barocca piena di luce intensa: è “Sinking Stone”, il libro fotografico di Cristiano Volk, pubblicato da Witty Books nel 2019.
L’idea nasce dal desiderio di fare qualcosa di diverso rispetto alle solite immagini che rappresentano la città.
Una città a cui l’autore è particolarmente legato e nella quale ha anche vissuto così da sentire l’esigenza interiore di realizzare proprio qui un progetto importante.

Ecco così una Venezia vista per dettagli, dove il turista viene quasi vivisezionato. Il fotografo si concentra sul linguaggio del corpo, sui gesti e sulle pose delle persone rese quasi grottesche dall’uso del flash e dalla sovraesposizione. Immagini contrapposte a maschere, particolari di statue, edifici moderni, cartelloni strappati per restituire al lettore una Venezia che simboleggia la caducità della vita.
Cristiano racconta coì la sua esperienza: “mi sono ispirato alla stagione artistica e letteraria del barocco ed infatti ci sono continui riferimenti al teatro e alle arti figurative con la costante allusione al concetto biblico di ‘’vanitas’’ rappresentata da alcune immagini in particolare come quella della bolla incastonata sul campanile di San Marco e quella della ragazza che sorregge una mela”.
Scatti tutti in verticale che rispecchiano lo stile del fotografo e si adattano anche all’impaginazione del libro: dittici non sempre in sequenza, ma con ritardi che danno valore allo scorrere delle immagini con la foto che richiama quella della pagina precedente presentata in ritardo.
Anche la scelta di lavorare sui dettagli deriva dalla personale caratteristica di Cristiano che è un po’ anche quella della generazione dei fotografi più giovani da Mastrorillo in avanti.

13-1

Il design è curato da Federico Barbon e l’editing è nato da una stretta collaborazione con Federico Clavarino, mentre ho conosciuto l’editore Tommaso Parrillo ad un workshop del famoso fotografo Max Pinckers , il cui stile fotografico di street photography è stato fonte di ispirazione per “Sinking Stone”.

E’ possibile acquistare il libro sul sito della casa editrice www.witty-books.com ed anche sul sito personale dell’autore www.cristianovolk.com
Tutto ciò è stato il tema della trasmissione radiofonica Parole di Luce, andata in onda il 19 febbraio scorso , condotta da Sandro Bini e Niccolò Vonci, a cura di Novaradio e Deaphoto

Cristiano Volk è un fotografo italiano nato a Trieste nel 1987 e vive e lavora in Staranzano, una piccola città nel Nord  Est dell’Italia. Dopo un breve periodo di studio allo Spazio Labò di Bologna, ha lavorato con artisti come Massimo Mastrorillo e Federico Clavarino.
Ha partecipato a numerosi workshop con Antonio Xoubanova, Ricardo Cases, Anouk Kruithof, Jason Fulford, Max Pinckers, Milo Montelli, Fosi Vegue, Michele Tagliaferri, Martin Kollar and Aleix Plademunt. Nel 2017, ha ricevuto il “Slideluck Gazebook Jason Fulford Award”ed è stato selezionato per il “FUAM Dummy Book Award.”

Tina Miglietta nasce nel 1966 a Livorno . Ha vissuto in diverse parti d’Italia ed è tornata da poco nella sua città natale . E’ appassionata di fotografia come specchio per le emozioni intime e nascoste e come arte per dare ad esse nuovi colori e forme. Ricerca la naturalezza delle tinte che possano rasserenare e mettere a tacere i rumori della menteCristiano Volk –

4-1

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile