CRISIS. RUNAWAY

PH Lidia Passaro.
Alle prime avvisaglie della crisi, l’essere umano riscopre il suo istinto alla sopravvivenza e pensa a mettersi in salvo. E sui luoghi fino ad un momento prima risuonanti di vita, cala il silenzio dell’abbandono.
Il piccolo borgo toscano di Castelnuovo dei Sabbioni fino agli anni Sessanta ospitava i lavoratori della vicina miniera di lignite insieme con le loro famiglie, poi d’improvviso la montagna che forniva loro il sostentamento si trasformò in minaccia, iniziando a franare ed inghiottendo piazze ed edifici.Gli abitanti fuggirono, e l’edera avvolse il paese.
Oggi solo poche mura restano precariamente in piedi, custodi silenti delle tracce di un passato familiare congelato, dove solo il rigoglio invadente della natura è testimone dell’evolversi del tempo e della vita.

AUTORE Lidia Passaro

Napoletana di origini, presto cittadina del mondo, fin da bambina mi sono nutrita di immagini e colori, il che ha profondamente influenzato il corso dei miei studi e della mia vita.  Di recente approdo a Firenze e alla fotografia, che diventa per me lo strumento di comprensione della realtà, il modo per comporre le contraddizioni e riuscire a cogliere  la bellezza nella bruttezza, l’ordine nel disordine, il senso nell’insensato, il sentimento dentro il quotidiano.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile