CONFINE.THE LONELINESS OF THE LAST NUMBER

PH Giorgio Nuzzo
Il progetto fotografico che vi presento fa parte di un più ampio lavoro dal titolo “la solitudine dei numeri ultimi”.  Senza tetto, anziani e persone che per altri motivi non s’integrano nei nostri tempi, troppo veloci perché pensino a chi rimane indietro. E’ una storia di confini relazionali fra le nuove generazioni sempre chini su uno smartphone e anziani resi chini dai duri lavori. E’ una storia di confini geografici, fra chi vive nel benestante occidente e chi ci arriva dopo lunghi viaggi scappando dalla fame e dalle guerre. E’ una storia di confini psicologici di chi si rende conto di non essere adatto a questi tempi e tende a chiudersi in se stesso.

AUTORE Giorgio Nuzzo
Nato e cresciuto in un piccolo paesino del sud Salento ventisette anni or sono, nel 2012 inizio ad avvicinarmi alla fotografia. La passione crescente per l’arte fotografica mi porta a frequentare la “Scuola di Fotografia di Lecce” appassionandomi in particolar modo alla fotografia di strada. Cerco di cogliere nei volti della gente le varie emozioni e i differenti modi di vivere, preferendo una fotografia maggiormente incentrata sulla comunicazione e sul significato che può trasmettere uno scatto. Parallelamente continuo a coltivare la passione per la fotografia di concerti partecipando a vari eventi musicali e collaborando con varie riviste del settore. Nonostante le conoscenze della tecnologia fotografica, prediligo un approccio il più possibile realistico e puro dello scatto. Credo che una fotografia non sia una mera rappresentazione della realtà che ci circonda al momento dello scatto, ma che sia l’unione di tutti i luoghi visitati, le esperienze vissute e le persone incontrate nell’arco della vita.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile