CHANGE. CHILD OF THE WOOD

PH Michela Taeggi L’attrazione per la natura è una sensazione innata, poiché essere umani, sente un forte richiamo verso gli elementi naturali. Primi fra tutti i bambini che sentono principalmente il bisogno di stare in contatto con la terra, giocare con l’acqua, correre in grandi spazi aperti, stare all’aria aperta, arrampicarsi sui rami di un albero per salire fino al cielo.  Si chiama Biofilia il richiamo spontaneo alla ricerca del contatto con le forme naturali. Una serie di ricerche indica che il rapporto con gli elementi naturali può avere un impatto notevole sullo stress e sui livelli di felicità. Questo pensiero è sostenuto anche da un movimento di studiosi americani, i quali propongono la natura utilizzata come cura medica. Primo fra tutti a consigliare un riavvicinamento alla natura, è lo scrittore e giornalista americano Richard Louv, presidente di “Children & Nature Network” e inventore del termine “Nature Deficit Disorder”, cioè la sindrome da mancanza di contatto con la natura.  Sindrome che provocherebbe nei bambini, il famoso “deficit dell’attenzione”. Secondo alcune ricerche scientifiche, essere a contatto con la natura porta beneficio indiscusso. Il progetto fotografico “Child of the wood”, nasce dal desiderio di sostenere e condividere il messaggio nel quale si esorta a recuperare il rapporto affettivo con la natura perché è fonte di libertà di pensiero, favorisce la creatività, è gioia, insegna responsabilità e rispetto.

…La natura è perfetta nella sua imperfezione, con le sue infinite parti e possibilità l’una diversa dall’altra, con il fango e la polvere, le ortiche e il cielo, i momenti di spiritualità e le ginocchia sbucciate”. Richard Louv

AUTORE Michela Taeggi

Michela Taeggi è una fotografa italiana nata nel 1976 a Varese. E’ membro del BuenaVista photo, un gruppo di fotografi e fotogiornalisti italiani. E’ specializzata in reportage e fotografia di ritratto con un particolare interesse al tema del sociale. Le sue foto sono state pubblicate in molte riviste italiane.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile