CASA

Introduzione alle immagini
di Paolo Contaldo

“Si, la cosa che mi piace più di tutte è vedere le case, vedere i quartieri. Però non mi piace vedere le case solo dall’esterno, ogni tanto mi piace vedere anche come sono fatte dentro, e allora suono a un citofono e faccio finta di fare un sopralluogo..”
Nanni Moretti

Casa, declinata in “luogo” differente dai nostri autori. Anna Lordi ci conduce negli ambienti dello Stasi-Museum a Berlino, ci fa respirare l’atmosfera dura e inquisitoria del periodo.
Si torna nella vicina Roma e ci si immerge nella vita quotidiana e domestica del marito di Bärbel Jungk. Il viaggio nell’intimo si fa più profondo nel progetto diaristico ANCESTORS di Camilla Urso,
dove le immagini prendono la varietà di un caledoscopio e indagano le relazioni di famiglia. Si percorrono i luoghi e momenti del film di Ettore Scola ” Una giornata particolare” nei frame di Enrico Cambiaso. La casa, la segregazione, l’incontro sono contenitore e contenuto della storia ambientata nel giorno in cui Hitler arrivò a Roma.
“Denso spazio sociale” nel progetto GIGANTI E BARRIERE di Fabrizio Bruno, saggio indagatore della complessità e delle storie di vita popolare della Guglia, quartiere di edilizia residenziale
pubblica a Livorno.
Incanto e stupore, colori e forme armoniche diventano tessuto e luogo di protezione e stabilità per Francesca Bellino nella sua COMFORT ZONE.
La CASA è appartenza e radici nelle bellissime immagini di Giannicola Cusanno.
Grandi Immagini, grandi spazi nella visione di Giovanni Cecchinato. Urbanistica e architettura di Mestre sulle orme del lavoro di Gabriele Basilico del periodo 1996-2001.
Il viaggio si fa più lungo e profondo. Si arriva in a Varanasi, in India con Maria Cardamone. La Citta è casa e villaggio nelle sue complessità e splendidi colori. Umanità diffusa, tra intimo e rivelato.

Editoriale

Elenco servizi

Versione PDF sfogliabile e scaricabile