EX. SAN SALVI

Lamento spesso
con te e con il vento
di un mio vaniloquio d’amore
che altro non è
che la futile lamentazione
dei manicomi spenti.
Ahimè a quei teatri di vita
dove morivano gli affetti
e già morti i desiderati
coloro che non ebbero una carezza
adesso sono tombe segrete
per i centauri.
Alda Merini – “Clinica dell’abbandono (2000-2002)”

Autore SIMONE CECCHI eventi@clic-he.it

Commercialista, fiorentino che appena può prende in mano la macchina fotografica. La mia naturale passione è per il ritratto ed il reportage sociale e l’attuale propensione per il nudo femminile altro non vuole essere se non il tentativo di raffigurare nella sua naturalezza l’altra parte dell’Universo. Faccio parte del Deaphoto Staff dal 2005 e seguo in particolare gli studenti che frequentano i corsi di Ritratto in Studio, Still Life e Fashion Photography.

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile