52 PICTURES – Edoardo Hahn

A cura di Tina Miglietta

’52 Pictures’’ è un interessante libro di Edoardo Hahn, un fotografo che parla solo attraverso le proprie immagini, annullando le parole e anteponendo le prime a qualsiasi traduzione letterale.
Potrebbe essere paragonato ai poeti ermetici, anche se in questo caso l’ermetismo è portato all’estremo, in una totale assenza di parole.
Il libro assomiglia ad un block notes, dove le fotografie diventano appunti visivi collezionati negli anni, in un flusso continuo, esattamente come il percorso di uno sguardo.
Questo insieme di frammenti forma la personale visione della realtà di Edoardo.
Egli stesso afferma che non sono importanti le didascalie e neanche il luogo dove sono state scattate; ciò che conta è la loro posizione nel flusso narrativo, come ‘’comunicano’’ con le immagini che vengono prima, dopo e a fianco.
E’ una ‘’mera esperienza del guardare’’, un libro fatto di impressioni, sensazioni nel quale l’autore ha congelato la realtà circostante per offrirne frammenti al lettore.  L’artista ha raccolto le immagini nel corso di due/tre anni durante lunghe passeggiate flaneur e derive urbane. Successivamente ha fatto una lenta e accurata selezione e ha filtrato il tutto col suo modo personale di vedere e sentire il mondo che lo circonda. Questo avvalendosi della preziosa collaborazione come editor di Steve Bisson.
Sono presenti poche figure umane e quasi tutte di spalle, come a dare maggiore rilievo alle forme, ai colori, alla composizione delle immagini più che ai ritratti in sé e come se il volto potesse distrarre il lettore dalla composizione creata. Tranne la prima e l’ultima immagine, si tratta di fotografie accostate in dittici, paragonabili a degli enigmi, a dei rebus visuali.
Sul sito personale dell’autore c’è una sezione chiamata ‘’Why’’, nella quale il fotografo ci mostra il nucleo della sua ricerca degli ultimi anni e il tema fondamentale del paesaggio con la difficoltà di razionalizzarlo e di rapportarci ad esso.
Questo percorso fotografico era già iniziato con la sua opera precedente ‘’Landscape materials’’ anche se con ‘’52 pictures’’ è stato fatto un ulteriore passo in avanti e lo spazio è stato totalmente riempito dalle immagini per potersi cosi spingere sempre più verso il dettaglio della realtà.
Lo sguardo diventa sempre più ravvicinato anche se, facendo così, l’immagine sembra sfocarsi e perdere consistenza.
Per l’immediato futuro, Edoardo ha in programma una capillare promozione di questa opera e l’allestimento di una mostra.
E’ interessante visitare il sito personale dell’autore www.edoardohahn.com per poter avere un’idea più chiara del suo progetto fotografico e per poterne individuare una chiave di lettura.

52 pictures, edito da Urbanautica, è disponibile on line sul sito www.urbanautica.com.

Tutto ciò è stato il tema della trasmissione radiofonica Parole di Luce , andata in onda il 24 gennaio scorso, condotta da Sandro Bini e Martin Rance, a cura di Novaradio e Deaphoto.

Tina Miglietta nasce nel 1966 a Livorno . Ha vissuto in diverse parti d’Italia ed è tornata da poco nella sua città natale . E’ appassionata di fotografia come specchio per le emozioni intime e nascoste e come arte per dare ad esse nuovi colori e forme. Ricerca la naturalezza delle tinte che possano rasserenare e mettere a tacere i rumori della mente

Versione PDF dell'ultimo numero sfogliabile e scaricabile